PORZIONI E MISURE CASALINGHE

💥Il termine dieta deriva dal greco e significa “abitudine, modo di vivere, regola”: una buona abitudine che dovremmo portare avanti per tutta la vita senza dimenticare il gusto del buon cibo e senza troppa fatica.

🧟‍♀️Ma allora perché molte persone appena sentono il termine “dieta” pensano alle restrizioni e alla necessità di pesare ogni grammo di alimento che introducono?

🍽️Oggi e la prossima settimana parleremo di strategie utili per SEMPLIFICARE il calcolo delle porzioni delle nostre giornate.

Continuiamo la storia delle due amiche incontrate nello scorso video: Maria e Teresa.

🤦‍♀️Entrambe sesantenni, entrambe sedentarie, entrambe con qualche Kg di troppo e poca voglia di pesare gli alimenti che portano in tavola.

👨‍⚕️Lo specialista ha proposto a tutte e due uno schema dietetico da 1500 Kcal, costituito dal 55% di carboidrati, dal 25% di grassi e dal 20% di proteine.

🙇‍♀️Appena hanno visto lo schema entrambe hanno lamentato il fatto di non poter pesare tutto e di aver un discreto occhio per misurare le porzioni.

Clicca qui per scarica il file pdf per stampare le misure casalinghe

➡️Vediamo cosa prevede la giornata di oggi per le due amiche:

▶️Colazione: 150 cc di latte p.s. e 30 grammi di fette biscottate integrali o cereali integrali.
▶️Uno spuntino a metà mattina: un frutto di stagione di 150 grammi
▶️Pranzo: 60 grammi di pasta integrale + 150 grammi di legumi freschi​ +​ 80 grammi di lattuga + 50 grammi di pane integrale + 15 grammi di olio extravergine di oliva + un frutto di stagione di 150 grammi
▶️Cena: 100 grammi di pollo ai ferri + 200 grammi di carote + 10 grammi di olio extravergine di oliva + 70 grammi di pane integrale + un frutto di stagione di 150 grammi

🤔Prima di tutto consideriamo che se non siamo abituati a pesare gli alimenti spesso è difficile avere un “buon occhio” per le porzioni. ➡️Tendiamo spesso a SOTTOSTIMARE le porzioni.⬅️

⚠️Secondo gli studi della BRITISH HEART FOUNDATION​ (tratto dal sito www.bhf.org.uk) dagli anni 90 a oggi si è registrata una distorsione della percezione della grandezza delle porzioni, dovuta in primis all’incremento delle grammature di alcuni prodotti industriali.

🌀Una merendina tipo MUFFIN è passata da 85 grammi nel 1993 a 130 grammi ( nonostante esistano nuove misure più piccole di 72 grammi, che però possono apparire “meno convenienti” in proporzione al prezzo).
🌀Un pacchetto di PATATINE è passato da 100 grammi nel 1993 a 150 grammi (incremento del 50%).
🌀Un piatto precotto di LASAGNE con sugo di CARNE è aumentato del 39%.
🌀Un BISCOTTO del 17% .

In pratica, con un biscotto al giorno introdurremo, a fine anno, ben 3300 kcal in più.

👁️👁️Il nostro “occhio” per le porzioni quindi deve essere addestrato per riuscire a misurare in maniera adeguata. Chi proprio non vuole affidarsi alla bilancia può optare per l’utilizzo delle misure casalinghe, utilizzando le indicazioni che vi forniremo.

Vediamo ora come impostare la giornata con le misure casalinghe.
⚠️OVVIAMENTE PER UNA MAGGIORE PRECISIONE È D’OBBLIGO L’USO DELLA BILANCIA!

▶️Colazione: un bicchiere medio quasi colmo di latte p.s. e 3 fette biscottate integrali o 5 cucchiai cereali integrali (*attenzione al peso dei cereali che può variare ).

▶️Uno spuntino a metà mattina: un frutto di stagione della grandezza di una mela media oppure 2 frutti piccoli tipo mandarini.

▶️Pranzo: una presa di pasta integrale cotta fatta con una schiumarola di diametro di 11 cm circa ​ + mezzo piatto di legumi freschi​ +​ 1 scodella grande di lattuga + un bocconcino di pane integrale + un cucchiaio e mezzo di olio extravergine di oliva + un frutto di stagione della grandezza di una mela media oppure 2 frutti piccoli tipo mandarini.

▶️Cena: una fettina di pollo ai ferri + 3 o 4 ​ carote + 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva + poco più di un bocconcino di ​ pane integrale + un frutto di stagione della grandezza di una mela media oppure 2 frutti piccoli tipo mandarini

(Testo a cura della dott.ssa Marcella Beraudi, Dietista, SIAN, ASL CN2 ALba-Bra)